Menu' Arte
 

YANA MOVCHAN

Continuatrice del fascino degli artisti russi



Di Elena Perra e Corrado Barbieri

 

 

 

Credo si possa affermare che una costante degli artisti russi in generale sia la capacit√† di sorprendere. Per lo scrivente un’ innegabile qualita’, poche volte venuta meno nel tempo. Cosi’, in pieno terzo millennio troviamo Yana Movchan, un’artista di incredibile poliedricit√†, capace di realizzare opere di schietta ispirazione rinascimentale come dipinti collocabili in pieno realismo, oppure addirittura di coniugare i due stili in un’unica opera.¬†
Tuttavia, come si e’ detto varie volte in questa rubrica, l’inquadrare in uno stile o in un altro un artista e’ esercizio sterile, che nella sostanza non lo definisce e poco conta ai fini del suo apprezzamento e delle sensazioni che un’opera puo’ suscitarci.
Yana, nata a Kiev in Ucraina e poi stabilitasi in Canada ad Halifax, e’ una di quelle artiste da apprezzare per quel suo dono di potersi spostare agevolmente dall’ ispirazione ad un’epoca a quella per un’ altra, fatto reso possibile da una tecnica assolutamente indiscutibile. Lo stesso accade per i soggetti, che possono essere animali ambientati in uno sfondo rinascimentale, o figure pienamente inserite nella modernita’, secondo un sentire che mai smette di sorprendere per questa sorta di sua universalita’.

 

 





 
   
  scrivi a info@corradobarbieri.com